Christian Dior celebra a Milano la nuova Collezione Cruise 2015

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Un bicchiere di champagne e le creazioni di Christian Dior per la prossima stagione: binomio perfetto per una serata indimenticabile!

Questa sera la boutique Dior in Via Montenapoleone a Milano e’ stata teatro di una sfilata privata per far conoscere alle affezionate la nuova collezione Cruise Primavera/Estate 2015 dello stilista, una collezione pensata per una donna attenta al dettaglio dove nulla e’ lasciato al caso.

Gonne a vita alta da indossare con top di seta illudono l’occhio sembrando un abito unico, mentre top fiorati e gonne a righe sono cuciti insieme pur dando l’impressione di essere due capi distinti: questa e’ la moda per la prossima stagione che Dior ha pensato per noi.

Mini abiti, gonne svasate al ginocchio o lunghi abiti da sera, stili diversi per i diversi momenti della giornata e pronti ad incontrare il gusto di ognuna di noi. Sono rimasta colpita soprattutto dai tessuti utilizzati:  le sete riproducono stampe colorate, ed alcune di esse vengono addirittura dipinte a mano, mentre i soprabiti in Bouclé o in cotone pesante -anch’esso dipinto con tinte forti – vengono abbinati all’intramontabile Lady Dior realizzata con gli stessi colori e le stesse fantasie degli abiti.

Oltre ai vestiti, accessori e gioielli firmati Christian Dior completano il look della donna che la Maison immagina per la prossima stagione: occhiali, bracciali ma soprattutto borse che diventano tavolozze decorate con pennellate astratte o motivi floreali…vere opere d’arte!

E le scarpe? Accollate ed avvolgenti sulla caviglia o sandali minimali colorati, mettono in risalto il vero protagonista della stagione: il tacco! La prossima primavera Dior dice addio al tradizionale tacco a spillo o quadrato per sostituirlo con forme geometriche diverse  senza sacrificare la femminilità’ dell’accessorio più amato dalle donne.

La collezione Cruise 2015 di Christian Dior e’ fresca, vivace, colorata. Ci lascia libere di immaginare ed abbinare trame diverse, borse e scarpe di colori diversi e capi realizzati in stoffe diverse. Fino a pochi anni fa indossare righe e fiori assieme era impensabile…e pensare che oggi e’ stato l’abbinamento che più ho apprezzato nelle nuove creazioni dello stilista!

Intramontabile Pied de Poule

ImmagineIl Pied de Poule ovvero “piede di gallina” (…in italiano non avrebbe mai avuto successo!)  è una trama evergreen: sia che venga utilizzato nelle collezioni attuali o meno, i capi realizzati con questo motivo sono sempre eleganti e trendy. Il nome deriva dalla modalità di lavorazione dei fili di tessuto: fili chiari e fili scuri vengono intrecciati a 2 a 2 e l’alternanza dei colori genera una fantasia che ricorda una scacchiera.

Dal piu famoso accostamento biano/nero, a varianti colorate e anche un po’ psichedeliche Immagine, il Pied de Poule è la fantasia ideale per un cappotto lungo o corto, una gonna dritta, un trench….tutti indumenti dal taglio lineare che permette di non rompere la geometria del tessuto.

Nonostante l’origine del Pied de Poule risalga ai pastori scozzesi dei primi ‘800, la trama a piede di gallina venne portata al successo da Christian Dior nel 1947 quando lo stilista francese ha utilizzato il Pied de Poule per decorare non solo la confezione del profumo Miss  Dior …ma addirittura la boccetta! Se osservate il fondo dell’ampolla, potrete constatare che la lavorazione del vetro ricorda il motivo del Pied de Poule. Dior e’ rimasto affezionato alla trama, che ripropone ciclicamente nelle sue creazioni e, sebbene la sua collezione per questa primavera non Untitledpreveda capi interamente in Pied de Poule, il motivo e’ stato applicato come decorazione su alcune giacche a tinta unita per dare movimento al capo.

Una prova che il Pied de Poule e’ sempre di moda? La trama e’ stata utilizzata dalla stilista Minju Kim per confezionare abiti grazie ai quali e’ rientrata tra i finalisti dell’LVMH Youg Fashion Designer Prize 2014. Quindi se avete soprabiti o vestiti in Pied de Poule…non buttateli mai via! Non passeranno mai di moda 🙂

Matchy Matchy

Sportivo, casual o elegante: qualunque sia il nostro dress code e’ importante coordinare gli accessori per non apparire disordinate e disarmoniche. Negli ultimi anni l’abbinamento scarpe-borsa-cinta-cappello-guanti non e’ piu’ un must, soprattutto quando questi accessori sono realizzati in colori primari o sfumature poco colorate: borse nere o bianche vengono portate indistintamente con diversi colori di scarpa, e soprattutto in inverno una borsa in colori neutri – come l’intramontabile Monogram di Louis Vuitton – si presta ad essere utilizzata in ogni occasione.

Immagine

Borsa “Alma” – Louis Vuitton; Sandali – Christian Dior;
Occhiali – Louis Vuitton; Cinta – Patrizia Pepe

Tuttavia nella bella stagione e’ bello riscoprire colori vivi, dare vita al nostro look con tinte accese e cangianti, ed in questo caso e’ necessario che gli accessori siano abbinati tra loro. Provate ad immaginare una borsa fucsia: abbinando una scarpa della stessa tonalita’ e possibilmente dello stesso materiale, potremo indossarla sempre, sia con un abito a fantasia con punte di fucsia, sia con un capo a tinta unita nera, blu, o arancio. Il coordinato scarpe-borsa e, se possibile, cinta-cappello rendera’ il nostro look colorato ma armonico e sempre, sottolineo sempre, chic!

Essere Matchy Matchy non e’ facile!!! La ricerca di accessori coordinati tra loro e’ impegnativa soprattutto quando dobbiamo abbinare brand diversi tra loro, ma se avrete un po’ di pazienza – ed un po’ di fortuna – il risultato sara’ eccellente! Potrestre scoprire che una borsa di Louis Vuitton in vernice fucsia si abbina benissimo con dei sandali Christian Dior ed una cinta di Patrizia Pepe!

Da evitare l’effetto “barocco”: troppi accessori in tinta (inclusi bracciali, collane, sciarpe…) possono rendere eccessivamente carico il nostro aspetto, basteranno 4 o 5 abbinamenti per essere si’ Matchy Matchy…ma di classe !  

 

Dior Addict Fluid Stick – Thisisnotalipstick !

Immagine

Presentato oggi a Milano il nuovo…”non-rossetto” della linea Dior Addict, un ibrido tra un rossetto ed un lucidalabbra : il Fluid Stick si caratterizza per avere la tenuta di una lacca con il pigmento di un rossetto e la luminosità di un gloss.

La senzazione  sulle labbra e’ fresca, non è appiccicoso come un lucido e non è secco come un rossetto a lunga tenuta sebbene la durata sia uno dei un punti forza del prodotto, e per stenderlo sulle labbra…via il tradizionale pennellino! Il Fluid Stick si applica con una spugnetta simile a quella che si usa per gli ombretti, la cui forma sagomata permette una stesura precisa ed omogenea di quella che sembrera’ una vera vernice sulle nostre labbra.

Da mettere con o senza matita, il nuovo Dior Addict Fluid Stick offre ampia scelta di colori con diversi gradi di brillantezza, ed è destinato a diventare un must da portare sempre con noi, ma ricordate: This-is-not-a-lipstick-!