“Louis Vuitton Objets Nomades”: innovazione ed eleganza in mostra a Milano

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Image 3Dopo una giornata trascorsa in ufficio  avevo bisogno di fare qualcosa che ravvivasse questo afoso pomeriggio milanese, la Design Week offre tantissimi eventi in città e tra tutti non potevo non scegliere “Louis Vuitton Objets Nomades”: una mostra di accessori da viaggio e complementi d’arredo firmata dalla maison francese.

Il percorso e’ stato allestito all’interno dell’elegantissimo Palazzo Bocconi, dove gli specchi d’epoca e  ricche decorazioni ottocentesche alle pareti hanno fatto da cornice alla sobrietà ed alla linearità degli oggetti esposti.

La collezione Objets Nomades nasce pensando all’uomo che viaggia e che si adatta alla natura circostante, senza rinunciare alla comodità ma soprattutto senza rinunciare mai allo stile!

E così quella che a prima vista sembra una valigia può diventare una sedia da spiaggia o uno sgabello dove sedersi in mezzo alla natura, oggetti raffinati ed  allo stesso tempo perfettamente integrati nel paesaggio che un viaggiatore incontra.

Alcuni oggetti – pensiamo all’amaca – sono meno usuali di altri come ad esempio le lampade, ma tutti i pezzi oggetto della mostra hanno una personalità: sono oggetti belli, pieni di vita, eleganti in qualsiasi ambiente e soprattutto alcuni sono veramente geniali! La valigia che diventa una sedia da spiaggia…e’ bellissima!

Passando da un ambiente all’altro della mostra mi sono innamorata di molti degli oggetti esposti, primi tra tutti la “Concertina Chair” disegnata da Raw Edges ed il meraviglioso “Chandelier” opera di Edward Barber e Jay Osgerby, costituito da tante lampade “Bell Lamp” ognuna rigorosamente firmata LV ma con un unico inconveniente: trovare un salone abbastanza grande per accoglierlo!

 

Stella Jean Home Collection

ImmagineQuando la citta’ della Moda incontra il Salone del Mobile, gli angoli delle strade diventano spazi espositivi, le vetrine delle boutiques accolgono arredi di design…e gli stilisti promuovono le loro linee di creazioni per la casa. Oggi la stilista haitiana Stella Jean ha debutatto nel mondo dell’Home Collection scegliendo come scenografia il negozio Sephora all’interno del nuovo Brian & Barry Building a Milano. All’interno dello store sono state esposti 3 salottini con poltrone che riprendono un design anni ’50, e piccoli suppellettili vintage per ricreare un ambiente familiare.
I tessuti che rivestono le poltrone riflettono la “Wax and Stripes Philosophy” cui si ispirano le collezioni della Jean: fantasie nate dall’incontro della cultura caraibica della madre della stilista, e di quella occidentale del padre italiano, colori e trame tipiche di Haiti che, unite alle righe delle camicie da uomo, hanno dato vita ad uno stile unico e inconfondibile che ha portato al successo la Jean nel settore della moda prima femminile e successivamente maschile.
Queste premesse fanno ben sperare che la collezione Home by Stella, la cui produzione e’ prevista per il 2015, replichi i buoni risultati raccolti finora dalla stilista e sopratutto…porti un tocco di colore nelle nostre case ☺

Tiffany & Co. in mostra a Milano

Chi come me e Holly Golightly é convinta che Tiffany sia il luogo dove curare tutte le paturnie non può assolutamente perdere la mostra “The Brilliance of Design” che si terrà a Milano dall’8 al 13 Aprile nello store Tiffany & Co. in Via della Spiga negli orari di aperture del negozio.Immagine

L’evento racconterà la storia dei Diamanti utilizzati nelle collezioni Tiffany, dall’origine fino all’incastonatura in unici e preziosi anelli di fidanzamento e non solo. Un percorso per comprendere e apprezzare come le 4 C (Carat, Cut, Colour and Clarity) si combinano per rendere unica e speciale ogni pietra, e per rendere felice e amata ogni donna. D’altronde Marilyn ci insegna che Diamonds are girl’s best friend!