Mipel 2014 – A tu per tu con Vitussi

IMG_0245

Vito Petrotta Reyes “Vitussi” al Mipel 2014-Milano

Dopo aver letto e scritto tanto sulle originalissime borse scrigno firmate Vitussi, finalmente ho potuto toccare con mano le creazioni di Vito Petrotta Reyes e osservare da vicino il lavoro degli artigiani palermitani cui il designer affida la produzione delle sue borse.
 
 
Vitussi- Bauletto con trama di fico d’India naturale, trasparente euro 880 copyEmozionante riconoscere nel rivestimento di un bauletto le fibre di fico d’india (foto a sinistra) e constatare la bellezza di quello che non e’ solamente una accessorio, ma un vero oggetto di design. L’assenza di una fodera interna allo scrigno risalta la trama naturale del materiale, che si sposa perfettamente con le componenti in ottone naturale che lo sorreggono.
 
 
Ogni creazione Vitussi e’ unica, personalizzabile nel materiale e nella forma: scrigni in pelle a sezione triangolare e bauletti in cavallino bianco o colorato, telai in ottone cromato o placcato in argento o oro, anche gli interni possono essere personalizzati scegliendo di ricamare la fodera interna con il nostro nome. I tempi di lavorazione sono di circa 90 giorni, a conferma di quanto sia lunga e meticolosa  la produzione di questi oggetti.
 
 
Lo scrigno Vitussi diventa cosi’ non una borsa ma la nostra borsa, l’oggetto in cui ci riconosciamo, l’accessorio che porteremo sempre con noi e che non passera’ mai di moda!
 
 
La collezione scrigno, come ci spiega lo stesso Vito Petrotta Reyes, e’ pensata per andare oltre la moda del momento, l’anima di queste creazioni non cambia con la stagione ne’ segue le logiche del mercato.IMG_0246
E a chi gli chiede informazioni sulla prossima collezione, Vitussi risponde mostrando questo (foto a destra): lo scrigno senza tempo decorato con orologi senza lancette, perché non e’ detto che le cose nuove siano sempre le migliori, che le collezioni future siano piu’ fashion di quelle precedenti e soprattutto che ci piacciano di piu’.
 
 

“Il lusso irraggiungibile” di Vitussi

image“Il lusso irraggiungibile”, un nome originale per una borsa ancor più originale. Il nuovo bauletto firmato Vitussi in cavallino rosso con telaio in ottone placcato in oro rappresenta un lussuoso accessorio…inafferrabile perché il manico è fatto con filo spinato!

Lavorato artigianalmente nelle botteghe palermitane, la nuova creazione di Vito Petrotta Reyes sarà presente al Mipel di Milano il prossimo 31 agosto, un pezzo unico come tutte le borse Vitussi, personabilizzabili nel telaio, colore o materiale.

Per gli amanti de “Il lusso irraggiungibile” è possibile richiederne un esemplare con manico in resina trasparente che lasci intravedere il filo spinato dorato all’interno.

Dal fico d’ india al rubinetto, ora il filo spinato: quali altri insoliti materiali saranno trasformati in preziosi accessori da questo giovane talento italiano?image