Giorgia Bistrusso: originalita’ e tradizione

La parola “sughImmagineero” a cosa vi fa pensare? A me viene in mente una buona bottiglia di vino, un pavimento, la zeppa di un sandalo estivo… e da oggi anche una borsa, anzi…una collezione di borse! Mi riferisco alla collezione AI 2014/2015 della
giovane designer italiana Giorgia Bistrusso, che rende omaggio alle sue origini sarde utilizzando come materiale principe per le sue nuove crezioni proprio il sughero, di cui le borse da lei ideate sono rivestite.

L’utilizzo del legno dona un aspetto retro’ agli accessori Bistrusso, mentre le linee geometriche del design ed il contrasto del legno con i colori utilizzati donano alle borse un aspetto moderno e ricercato. Nulla e’ casuale: le fantasie utiImmaginelizzate  ricordano i motivi delle antiche ceramiche sarde mentre gli inserti colorati in tessuto vengono tinti con le tecniche naturali di colorazione, tradizionali dell’isola.

Sono rimasta colpita da Giorgia Bistrusso perché’ e’ riuscita a creare accessori nuovi ed originali pur restando legata alle proprie tradizioni, a conferma del fatto che per andare avanti non dobbiamo mai dimenticare da dove veniamo, ed in un mondo di glitter, strass e borchie non credevo che un materiale  naturale e al naturale come il sughero potesse donare tanta personalità ad una borsa. 

3 pensieri su “Giorgia Bistrusso: originalita’ e tradizione

  1. Pingback: Il fico d’india diventa una borsa per Vitussi. | Emmedipia

  2. Pingback: Wall of Dolls: la bambola di Giorgia Bistrusso | Emmedipia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...